Sacra Unione delle famiglie

La Sacra Unione delle Famiglie
nacque dall’iniziativa di alcune famiglie
mercantili taliane, preoccupate dal notevole
calo di potere del Consortium Mercatorum a
seguito della nascita dell’Ordo Orbis.
L’appartenenza a una comune fede religiosa, il
culto degli antenati (i “patres”) delle famiglie
patriarcali tanto diffuso in passato, costituì un
ulteriore fattore di unione e di opposizione al
nuovo ordine. In breve, queste famiglie
bramose del vecchio potere, e ancorate
all’antica religione e ai valori dei loro padri, si
associarono nella Sacra Unione delle Famiglie.
Nata come una versione locale e clandestina
del Consortium Mercatorum, la “sacrosanta”
si diffuse ben presto in tutto il mondo grazie
all’intraprendenza commerciale delle famiglie;
dietro a questi commerci regolari, però, si creò
col passare degli anni un solido mercato nero
che, approfittando di un’organizzazione così
ramificata e poco nota, poteva trasportare le
merci proibite da una parte all’altra del globo.
Rapidamente, giunsero anche le intimidazioni
e gli atti di sabotaggio contro i mercanti rivali,
e ad essi seguirono gli attriti e le faide spesso
interminabili fra le diverse famiglie della
sacrosanta. Oggi la Sacra Unione delle
Famiglie si presenta come un insieme di
organizzazioni criminali, ciascuna con la sua
rete di rapporti e affiliati in giro per il mondo,
spesso in guerra fra loro per ottenere maggior
prestigio e capaci di attuare una tregua solo
quando un capofamiglia particolarmente
potente la impone. Ma, per la gente comune
taliana, la sacrosanta è spesso Il potere, molto
più di quanto non lo sia l’Ordo Orbis, e in
molti considerano i capifamiglia gli unici veri
uomini d’onore rimasti al mondo.


Allineamento: Malvagio Neutrale

Insegna: nessuna, data la segretezza
della fazione; le singole famiglie possono avere
o meno delle insegne personali.

Anno di fondazione: 24 aOe.

Sede principale: formalmente nessuna,
viene riconosciuto un ampio prestigio alle
famiglie taliane.

Leader attuale: nessuno, ma Salvo
Bardi è senza dubbio il capofamiglia più
potente.

Struttura di comando: ogni famiglia è
all’atto pratico una fazione a sé, spesso in
conflitto con una o più delle altre; all’interno
della singola famiglia, i rapporti di potere sono
rigidamente patriarcali, ma viene riconosciuto
un ruolo di discreta importanza anche ai
semplici affiliati. I capifamiglia possono, in
caso di particolare necessità, mettere da parte
le loro faide per concordare una strategia
comune.

Ideologia in breve: questi maledetti
hanno distrutto gli antichi valori della nostra
terra; la religione dei nostri padri è stata
soffocata. Un tempo le cose andavano meglio,
i potenti non si approfittavano della gente che
si mette sotto la loro protezione. Anche se di
nascosto e all’ombra del governo mondiale,
noi possiamo far sopravvivere qualcosa del
nostro passato; anche se ammazziamo e
rapiniamo, lo facciamo con uno scopo. Il vero
ordine, la vera giustizia, sono i nostri.

Rapporti con altre fazioni: l’Ordo
Orbis nella sua interezza considera la Sacra
Unione delle Famiglie, come tutte le altre
opposizioni, una piaga da eliminare, ma
questo non impedisce al Consortium
Mercatorum di fare affari, più o meno
inconsciamente, con le maggiori famiglie. Non
è raro per un confratello della costa stringere
accordi con l’esponente di qualche famiglia,
mentre lo stesso non si può dire per i membri
dell’Armata della Libertà.

Sacra Unione delle famiglie

Avventure nel mare selvaggio ralagra ralagra